Gonne In Jersey (Minima Spesa Massima Resa!)

Oggi vi spiegherò come completare un progetto in pochissimo tempo utilizzando pochissima stoffa…come si suol dire: minima spesa, massima resa!

Sto parlando di cucire una gonna, una scoperta per me molto recente, essendo molto affezionata ai miei jeans, ma molto pratica e decisamente semplice, veloce e poco dispendiosa da cucire.

In generale penso che le gonne siano meno complicate da cucire di camice e pantaloni, ma in questo caso lo sono ancora di più visto che utilizzerò del jersey elastico e che quindi il modello non avrà bisogno di pince e chiusure. Il progetto infatti richiede veramente poco materiale: tanto che per i miei primi due tentativi, come stoffa, ho utilizzato degli scarti rimasti da altri lavori e dell’elastico per la vita. Tutto qui!

 

Misure

Per disegnare il cartamodello avremo bisogno di alcune misure:

  • circonferenza vita;
  • circonferenza fianchi;
  • distanza vita fianchi;
  • lunghezza totale;

 

Gonna dritta-Cartamodello

Il primo modello con cui mi sono cimentata è una gonna dritta che arriva poco sopra il ginocchio, dalle linee semplici e pulite.

Procedimento:

  1. Tracciamo una verticale alta quanto la lunghezza desiderata per la gonna e, in alto, tracciamo una linea lunga ¼ della circonferenza vita.
  2. Scendiamo lungo la verticale della distanza tra vita e fianchi e tracciamo una linea orizzontale lunga ¼ della circonferenza fianchi.
  3. Riportiamo la stessa misura anche in fondo alla verticale.
  4. Uniamo i punti tracciando la linea del fianco e facendo una lieve curva nell’area tra vita e fianco

Gonna dritta cartamodello

Il cartamodello rappresenta un quarto della gonna finita e va posizionato sulla stoffa ripiegata in due, per poi tagliare due pezzi uguali da unire cucendo lungo la linea del fianco. Per le cuciture laterali non ho previsto margini di cucitura dato che sto lavorando con una stoffa elasticizzata, invece i margini sono previsti in alto per creare lo spazio per infilare l’elastico e in basso per l’orlo, in entrambi i casi il margine sarà di circa 3 cm.

 

gonna dritta indossata

 

Gonna a quattro teli svasata-Cartamodello

Il secondo modello ha una linea leggermente ad A ed è formato da quattro teli uguali, anche in questo caso arriverà poco sopra il ginocchio.

Procedimento:

  1. Tracciamo una linea orizzontale lunga ¼ della vita e, a partire dal centro di questa, scendiamo con una verticale lunga quanto la lunghezza desiderata per la gonna.
  2. Scendiamo lungo la verticale della distanza tra vita e fianchi e tracciamo una linea lunga ¼ della circonferenza fianchi dividendola equamente a destra e a sinistra della verticale.
  3. Per ottenere la svasatura la linea dell’orlo dovrà essere più larga dei fianchi, io ho aggiunto 1 cm per parte.
  4. Uniamo i punti lungo i lati, facendo una lieve curva nell’area tra vita e fianco.

Gonna svasata a quattro teli cartamodello

 

Il cartamodello rappresenta un quarto della gonna finita e va posizionato sulla stoffa tagliando quattro pezzi uguali da unire cucendo lungo i lati. Anche qui per le cuciture laterali non ho previsto margini di cucitura, mentre ho calcolato 3 cm circa per l’elastico e altrettanti per l’orlo.

gonna a teli svasata indossata

 

 

Taggato , , , , , , , , , , , , , , . Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *